“Sig. Borrelli, mi presento. Sono una studentessa che vive al nord tra Varese a Milano, non ho diretta esperienza delle illegalità che lei documenta. Nonostante ciò, in base a quel che sento e vedo, in base ai racconti di amici che vengono lì in qualità di turisti, sono sempre rimasta schifata dai napoletani e dalla loro anarchia malavitosa.

Con lei ho capito che non sono i napoletani il problema, perché lei è il più chiaro esempio di una persona per bene, integra, istruita, che si batte per il giusto. Ha tutta la mia più sincera stima. Io apprezzo infinitamente il suo coraggio e il suo operato. E non guadagno niente a dirle ciò, sono sincera. Lei è la dimostrazione che non è “l’essere napoletani il problema”, ma è la mentalità che si respira lì.

Grazie per avermi fatto superare il mio “razzismo “, spero che più persone della sua terra possano piano piano abbracciare i suoi valori.

La saluto con tanta stima.

Buon lavoro!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *