“Ciao Francesco, purtroppo non ho avuto la fortuna di incontrarti. Sei l’unico uomo e politico che ha un contatto reale con le persone, da qualsiasi ceto sociale provengano.  Questo è un gran pregio. Ti scrivo perché come te ho a cuore la mia terra, non solo Napoli ma tutta la Campania.

Ti pongo una questione determinante a mio avviso: dopo questa immane tragedia abbiamo il dovere di salvare il litorale Domitio dagli abusi e dagli sversamenti illegali di fabbriche senza scrupoli. Pensa a quante opportunità ci sarebbero se il mare le spiagge fossero fruibili e pulite… la ricettività alberghiera andrebbe a mille. Considera che nella costiera Romagnola vivono di questo! Noi non possiamo farlo? Eppure abbiamo un potenziale devastante! Lo dico a te che sei l’unico che può essere ricordato come colui che ha cambiato la Campania”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *